Cosa Fare a Roma di Domenica

Roma, durante le giornate festive è particolarmente godibile. Ci riferiamo principalmente alla domenica quando le strade sono libere, c’è poco traffico, si cammina bene con l’auto e magari è una bella giornata.

Oggi vogliamo proporvi una serie di consigli su cosa fare a Roma di domenica, sia che splenda il sole o che piova. Ovviamente, in quest’ultimo caso, ci saranno delle attività che non è consigliabile fare all’ aperto, ma ci rifugeremo al chiuso da qualche parte. Procediamo!

Andare a spasso per Villa Borghese: misura circa 80 ettari e anche se non è il parco più esteso della capitale è sicuramente quello più famoso. All’ interno troviamo il Bioparco, uno degli zoo più antichi d’Europa che vale la pena visitare con i vostri bimbi, il Museo Civico di Zoologia, il Globe Theatre, una bellissima biblioteca gratuita per Bambini (casina di Raffaello), la casa del Cinema, la casina delle Rose, il teatro San Carlino per i bambini.
Potete passeggiare godendo del verde lussureggiante ed affacciarvi al Pincio dove si gode una delle migliori viste della città dall’ alto su Piazza del Popolo.

Qui, vicino la splendida Casina Valadier (durante la seconda guerra mondiale era la sede del comando tedesco a Roma) potete affittare risciò e gokart a uno o due posti a pedali per la felicità dei vostri bimbi e passeggiare nella zona pedonale.

Andare per centri commerciali: se è una giornata fredda e piovosa potete rintanarvi in uno dei tanti “mall” della capitale. Dal più vecchio, quello della Romanina e Cinecittà due al più nuovo chiamato Porta di Roma, passando per l’enorme Euroma 2 , Romaest e Parco Leonardo. Quasi sempre ci sono attività svolte all’ interno, specialmente per bambini.

Fare una passeggiata al laghetto dell’ Eur. Abbiamo dedicato questo articolo a questo incantevole posto. Si può fare una bellissima passeggiata, riposare sui prati, prendere un gelato e visitare il bellissimo “giardino delle cascate” che in pochi conoscono a Roma.

Andare a vedere una partita di calcio: spesso si gioca al sabato, ma anche al venerdì, però se capita che ci sia una sfida di domenica andate a vedervela allo Stadio Olimpico. Qui giocano le squadre di Roma e Lazio. Lo stadio è bellissimo, costruito per le olimpiadi del 1960 è stato ristrutturato per i mondiali del 90 che si sono svolti in Italia. Sebbene la visuale della partita non è il massimo, l’atmosfera che si crea durante un match delle due squadre capitoline è qualcosa che va vissuto.

cosa fare a roma di domenica

Andare al mare: Roma è bagnata dal mare ed il suo lido è quello di Ostia che fa parte del X municipio. Sia d’estate, ma anche in inverno potete approfittare per fare un tuffo o prendere il sole, vedi la guida sulle migliori spiagge di Roma. Ci sono parecchi ristoranti, alcuni anche sulla spiaggia, il più prestigioso è sicuramente “la vecchia Pineta“, dove hanno girato parecchie scene di film tra cui “to rome with Love” con Woody Allen.
Altrimenti potete optare per Fregene, molto bello l’aperitivo la sera in stile Ibiza sulla spiaggia aspettando il tramonto sul mare al Singita.

Visitare il Mercato di Porta Portese: tutte le domeniche mattine lo trovate al solito posto da piú di 60 anni, leggete l’articolo che abbiamo realizzato su PORTA PORTESE, le cose che si possono comprare, l’itinerario . Parte dall’omonima Porta Portuensis e si sviluppa sul triangolo formato da Via Portuense, Viale Trastevere e Via Ippolito Nievo. E’ il mercatino delle pulci dei romani cantato dalla canzone di Claudio Baglioni. Potete trovare abiti di seconda mano ma anche mobili di antiquariato, libri d’epoca, ricambi di auto e moto e tantissime cianfrusaglie.

Andare alla scoperta di un quartiere: siete sicuri di conoscere la vostra città? Potrete rimanere sorpresi da alcuni quartieri, uno di questi è senza dubbio la Garbatella, date un’occhiata all’ articolo dedicato alla storia della Garbatella, stampatelo e andate a visitarla, rimarrete a bocca aperta! Altrimenti provate con Testaccio, Pigneto, Coppedè.

Prendere i mezzi pubblici e visitate gratuitamente i piu bei monumenti di Roma. Scaricate la mappa del centro di Roma con la lista di tutti i monumenti da vedere ed iniziate a camminare, fatevi stupire da tanta meraviglia, è tutto gratuito.

Andare al Luna Park: ad ottobre 2016 ha riaperto il mitico LUNEUR dell’Eur. Si trova in via delle Tre Fontane 100. Potete entrare anche solo per una passeggiata all’ interno e per prendere un caffè. L’ingresso costa 2,5 euro e dovete pagare per ogni singola giostra. Attualmente alcuni giochi sono chiusi, quelli aperti sono soltanto dedicati ai bambini, in inverno c’è il pattinaggio sul ghiaccio che costa 5 euro per 20 minuti.

Fare il giro delle Sette Chiese: la domenica è il giorno sacro dei cattolici per cui tutte le chiese sono aperte. I pellegrini una volta se lo facevano a piedi, circa 20 Km e visitavano in ordine:

  • Basilica di San Pietro
  • San Lorenzo fuori le Mura
  • San Giovanni in Laterano
  • Santa Maria Maggiore
  • Santa Croce in Gerusalemme
  • San Sebastiano fuori le mura
  • Basilica di San Paolo

Ovviamente il giro completo sarebbe un po’ lungo, però potete visitarne alcune, a partire dalla maestosa San Pietro in cui sono custodite opere d’arte come la Pietà di Michelangelo.

Visitare gli studi cinematografici di Cinecittà: una volta la Hollywood del Tevere oggi un po’ meno utilizzata. E’ comunque bello visitare i set utilizzati dai grandi attori da Martin Scorsese che l’aveva scelta per “the Gang of New York” fino alla serie “Rome“.Una mostra itinerante vi farà scoprire le location dei mostri sacri del cinema da Fellini, Sergio Leone a Verdone. Appena entrati c’è il vecchio set utilizzato per un “medico in famiglia“. Il biglietto costa 10 euro. Sito web.

Andare per musei: la prima domenica di ogni mese a Roma, ma anche in tutta Italia, i musei e siti archeologici sono gratis (solo quelli statali). Potete approfittarne per visitare il Colosseo, le Terme di Caracalla, i fori imperiali, la Galleria Borghese . Qui la lista di tutti i siti dove si può entrare in maniera gratuita.

Visitare le altre ville: non solo Villa Borghese per chi ama il verde, ma tanti altri spazi che meritano una visita quando è una bella giornata. Dalla più grande Villa Pamphilj a quella più piccola Villa Sciarra a Monteverde, passando per Villa Ada e Villa Torlonia, qui l’elenco completo.

Se ti è piaciuto Condividi...Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email
Share on LinkedIn
Linkedin
Tweet about this on Twitter
Twitter

One Response

  1. antonella vacchiaro

Leave a Reply

− 1 = 2